Blogging Fusion » Blog Details for ESG89 Group

Search Traffic, Engagement, Popularity, Unique Visitors, Audience Geography, Increase Website Traffic




Follow Us


Available Upgrade Detected
If you are the owner of ESG89 Group, or someone who enjoys this blog why not upgrade it to a Featured Listing or Permanent Listing?.

UPGRADE

SHARE THIS PAGE ON:
Blog Details
Blog Directory ID: 34060 Get VIP Status?
: Report Blog Listing This is a free listing which requires a link back!
Google Pagerank: 1
Blog Description:

Information and Ideas Blogs on Economy, Entrepreneurship & Current Affairs
Blog Added: November 17, 2017 06:51:54 PM
Audience Rating: General Audience
Blog Platform: WordPress
Blog Country: Italy   Italy
Blog Stats
Total Visits: 483
Blog Rating: 4.00
Add the ReviewMe Button Or SEO Rank to your Blog!
Review ESG89 Group at Blogging Fusion Blog Directory
My Blogging Fusion Score

Featured Resources

Example Ad for ESG89 Group

This what your ESG89 Group Blog Ad will look like to visitors! Of course you will want to use keywords and ad targeting to get the most out of your ad campaign! So purchase an ad space today before there all gone!

https://www.bloggingfusion.com
notice: Total Ad Spaces Available: (2) ad spaces remaining of (2)

Advertise in this blog listing?

Blog specific ad placement
Customize the title link
Place a detailed description
It appears here within the content
Approved within 24 hours!
100% Satisfaction
If not completely satisfied, you'll receive 3 months absolutely free;
No questions asked!
Buy Now!
Alexa Web Ranking: 5,361,632

Alexa Ranking - ESG89 Group
Subscribe to ESG89 Group
Subscribe Now!
L’Umbria cresce ma non brilla

The Italian Best Companies 2018: ESG89 Group fa il punto sulle Top 111 in regione Le  società confermano buoni risultati. Ci sono però alcuni segnali di rallentamento Innovazione tecnologica, risorse umane e ricerca e sviluppo: questi sono i 3 fattori di successo per i campioni imprenditoriali dell’Umbria. Dalla ricerca di mercato realizzata nel primo quadrimestre […] L'articolo L’Umbria cresce ma non brilla proviene da...

The Italian Best Companies 2018:
ESG89 Group fa il punto sulle Top 111 in regione

Le  società confermano buoni risultati. Ci sono però alcuni segnali di rallentamento

Innovazione tecnologica, risorse umane e ricerca e sviluppo: questi sono i 3 fattori di successo per i campioni imprenditoriali dell’Umbria.
Dalla ricerca di mercato realizzata nel primo quadrimestre 2018 da ESG89 Group e presentata a Montefalco presso il Complesso Museale di San Francesco nella giornata dedicata alle ‘Best Companies’, si è fatto il punto anche sulle dinamiche di crescita e sviluppo delle 111 migliori società in regione.

17 di queste aziende risiedono a Perugia, 10 a Umbertide, 8 ad Assisi e Terni, 7 a Città di Castello e Foligno, 5 a Corciano, 4 a Bastia Umbra e San Giustino e altre 41 negli altri comuni.

Il comparto della meccanica è quello più numeroso con 26 società, seguito dal tessile-abbigliamento con 6 società e poi l’agricolo, l’alimentare-olii, l’ambiente-smaltimento, il commercio al dettaglio e la gdo tutte con 4 aziende. Poi via via tutti gli altri settori.

Le aziende esaminate fatturano complessivamente più di 10 miliardi, hanno un utile d’esercizio aggregato di 418 milioni e danno lavoro a circa 20.000 addetti. Sono il cuore pulsante della regione che però evidenzia alcuni segnali di rallentamento prevalentemente nei comparti dell’edilizia, del commercio al dettaglio e dei servizi.

La fascia di fatturato più numerosa fra le Best Companies è quella 50-100 milioni, seguita da quella 10-25 milioni e 25-50 milioni: come a testimoniare che oramai piccolo non è più così bello.

Nella ricerca di mercato emergono inoltre altri dati interessanti.

Il fatturato 2018 è previsto in crescita per il 75% delle top aziende intervistate. Per il 53% anche il risultato di esercizio si prevede in crescita, mentre per il restante 47% risulta stabile. E infine sul fronte occupazionale si registra una prevalente predisposizione ad assumere: il 59% si ritiene disponibile ad incrementare l’organico aziendale. Nessuna delle top 111 società ha dichiarato di tagliare dipendenti.

«Dalla tradizionale ricerca di mercato di primavera che precede la presentazione del volume THE ITALIAN BEST COMPANIES giunto alla 9° edizione – afferma Giovanni Giorgetti di ESG89 Group – risulta la conferma da parte delle top 111 società, oggetto del campione, del sentiment positivo anche per il 2018: fatturati e utili in crescita e anche sul fronte occupazione buoni segnali di risveglio. Quello che invece potrebbe preoccupare è l’assottigliarsi delle compagini aziendali che sono rientrate per i buoni indici di bilancio fra le Best in regione. A testimonianza che la regione sembra subire una frenata dovuta prevalentemente al rallentamento nei primi mesi del 2018 della domanda interna e di alcune aree a livello mondiale.

Le elezioni politiche, l’incertezza sulla formazione del Governo, la minaccia dei dazi, le perturbazioni sui mercati petroliferi e le tensioni internazionali hanno senza dubbio contribuito all’instabilità. L’auspicio – chiosa Giorgetti – è che l’Umbria e l’Italia riprendano il cammino verso un consolidamento della ripresa in atto a livello europeo e mondiale senza tentennamenti, anche con politiche economiche innovative, ma senza subire prevedibili condizionamenti da parte dei mercati finanziari che sono sempre in agguato soprattutto di paesi molto indebitati».

 

L'articolo L’Umbria cresce ma non brilla proviene da CUORECONOMICO.



Axodel Italia: le più avanzate soluzioni di telematica on board oggi disponibili anche per il mercato italiano

Situata all’interno del polo tecnologico torinese, Environment Park, Axodel Italia è la filiale italiana di Axodel, società del Gruppo Kuantic. Fondato nel 2003, il Gruppo KUANTIC (partecipato Velo) è uno dei principali attori europei nella fornitura di soluzioni telematiche integrate, Machine to Machine (M2M). L’intelligence telematica del parco auto è ormai una necessità imprescindibile per […] L'articolo Axodel Italia: le più avanzate soluzioni di telematica on board oggi...

Situata all’interno del polo tecnologico torinese, Environment Park, Axodel Italia è la filiale italiana di Axodel, società del Gruppo Kuantic.

Fondato nel 2003, il Gruppo KUANTIC (partecipato Velo) è uno dei principali attori europei nella fornitura di soluzioni telematiche integrate, Machine to Machine (M2M).

L’intelligence telematica del parco auto è ormai una necessità imprescindibile per qualsiasi azienda, piccola o grande, che disponga di una Flotta di veicoli.

Axodel fornisce soluzioni telematiche avanzate, su piattaforma web multi-accesso per fleet management professionale e corporate, integrabile anche con vari software gestionali. I pacchetti sono diversi ed interamente personalizzabili a seconda dei segmenti di mercato.

“Il nostro modello di lavoro è basato sempre sull’accordo tecnologico con i costruttori auto per leggere il CAN-bus di bordo, tramite scatola telematica ‘embedded’ nei veicoli, o tramite scatola tecnologica KUANTIC, progettata, brevettata e costruita in Europa, qualificata ‘automotive grade’ e ‘cyber safe’ (Audit: Cisco), disponibile in accessorio” commenta Andrea Cariddi, Country Manager di Axodel in Italia. “La serie dei mezzi compatibili alla lettura del CAN-bus copre oltre il 70% del parco veicoli commerciali e numerose vetture di molteplici brand”.

Di fatto, a differenza di altre soluzioni sul mercato, la piattaforma Axofleet di Axodel lavora con l’elevata qualità dei dati, garantiti dai costruttori, che provengono dal CAN-bus dei loro veicoli (il computer di bordo); tra questi la gamma completa di Peugeot, DS, Citroën, a cui si aggiunge Renault, Opel, Dacia, molti modelli di Toyota, Smart, GRUAU e di altri brand di piattaforme multimarca e architetture condivise, come FIAT.

La piattaforma Axofleet, con accesso amministratore e/o mission manager, è ampiamente programmabile e fornisce, con interfaccia grafica avanzata, lettura consumi effettivi, andamento livello carburante in tempo reale, velocità e kilometraggi del computer di bordo e ogni allarme meccanico/elettronico e manutentivo. Permette di gestire privacy e report di missione personalizzati e automatici. Organizza e pianifica le missioni, re-instrada i servizi, le consegne o le visite, gestendo eventi come ritardi ed inconvenienti. Inoltre, il modulo di ECO GUIDA-CONDOTTA permette di migliorare, tramite consigli dedicati, lo stile di guida dei driver, la sicurezza ed i consumi. Fornisce anche un podio delle migliori performance all’interno di una giornata, settimana, mese e per pool di vetture. Così i Fleet Manager e le Risorse Umane, possono premiare le condotte virtuose in maniera oggettiva.

L’obbiettivo di Axodel, unitamente all’efficace gestione della flotta ed all’ottimizzazione di costo e durata dei veicoli, è anche quello di incrementare la sicurezza dei conducenti e favorire/promuovere una coscienza sostenibile ed ecologica nell’uso del mezzo a motore.

L'articolo Axodel Italia: le più avanzate soluzioni di telematica on board oggi disponibili anche per il mercato italiano proviene da CUORECONOMICO.



ICA Group vince il secondo premio di XYLEXPO con la sua X-MATT

Riconosciuta l’innovazione di una vernice antigraffio, anti impronta e autoriparante Un nuovo prodotto si affaccia sul mercato e ICA Group fa già parlare di sé. Arriva la nuova vernice per superfici ultra opache, che non si graffia e con potere autoriparante. Si chiama X- MATT ed è stata premiata a XYLEXPO, fiera biennale mondiale delle […] L'articolo ICA Group vince il secondo premio di XYLEXPO con la sua X-MATT proviene da...

Riconosciuta l’innovazione di una vernice antigraffio, anti impronta e autoriparante

Un nuovo prodotto si affaccia sul mercato e ICA Group fa già parlare di sé. Arriva la nuova vernice per superfici ultra opache, che non si graffia e con potere autoriparante. Si chiama X- MATT ed è stata premiata a XYLEXPO, fiera biennale mondiale delle tecnologie per la lavorazione del legno e dei componenti per l’industria del mobile che si svolge a Milano, giungendo seconda classificata per la categoria Finitura.

Il nuovo prodotto dell’azienda civitanovese sorprende tutti per la resistenza estrema. Grazie al calore riesce a “cancellare” i graffi superficiali in pochi secondi. Questa innovativa linea di vernici per arredi interni, adatta per qualsiasi tipo di superficie, inoltre ottiene delle ultra opacità con elevate caratteristiche prestazionali dal punto di vista chimico-fisico, mantenendo un livello di emissioni di VOC in applicazione al di sotto di quanto ottenibile con i prodotti UV tradizionali.

X-MATT è resistente alle macchie di caffè, anti-impronta, resistente ai liquidi freddi (UNI EN 12720) e resistente al graffio (UNI EN 15186). È disponibile in infiniti colori ed effetti tridimensionali, morbida al tatto, con ridotte emissioni VOC.

Dopo aver introdotto sul mercato le rivoluzionarie vernici BIO, prodotte senza petrolio ma con materiali organici di scarto, un nuovo riconoscimento per la costante attività di ricerca ed innovazione di ICA Group. La società della famiglia Paniccia da sempre investe nella Ricerca e Sviluppo dei prodotti e dei processi, con significativi risultati che la confermano tra i leader di mercato a livello internazionale.

I numeri di ICA Group su IoConosco

 

L'articolo ICA Group vince il secondo premio di XYLEXPO con la sua X-MATT proviene da CUORECONOMICO.



Food e Pet fanno bene all’economia

The Italian Best Companies 2018 accende i riflettori sulla crescita dei due settori Oltre 250 imprenditori italiani all’appuntamento di Montefalco dedicato alle eccellenze Flessibilità, dinamismo, formazione e valorizzazione delle risorse umane. Sono questi i “segreti” di un’azienda di successo. E’ quanto emerso nel corso di The Italian Best Companies 2018 il tradizionale forum economico di […] L'articolo Food e Pet fanno bene all’economia proviene da...

The Italian Best Companies 2018 accende i riflettori sulla crescita dei due settori

Oltre 250 imprenditori italiani all’appuntamento di Montefalco dedicato alle eccellenze

Flessibilità, dinamismo, formazione e valorizzazione delle risorse umane. Sono questi i “segreti” di un’azienda di successo. E’ quanto emerso nel corso di The Italian Best Companies 2018 il tradizionale forum economico di primavera promosso da ESG89 Group che ha voluto accendere i riflettori sulle migliori realtà italiane del Food e del Pet. Settori in crescita e traino per la graduale ripresa dei consumi.

ESG89 Group ha analizzato per l’occasione 797 top società di capitali italiane operanti nel settore Food che si sono messe in evidenza per le ottime performance registrate nell’ultimo esercizio, con un fatturato aggregato complessivo che supera i 66 miliardi euro e un utile netto aggregato di oltre 3 miliardi. Aziende innovative e ricche di giovani che complessivamente danno lavoro a 104mila persone, la cui età media si attesta sui 39 anni.

Il forum, a cui hanno preso parte oltre 250 imprenditori provenienti da tutta Italia, si è svolto giovedì 17 maggio, al Complesso Museale di San Francesco, coordinato dal  Ceo di ESG89 Group, Giovanni Giorgetti, e da Olivia Tassara, giornalista di Sky TG24.

Ad aprire i lavori il sindaco di Montefalco e senatore Donatella Tesei, che dando il benvenuto agli ospiti nel Complesso Museale, rinnovato dopo importanti interventi di restauro, ha sottolineato come è importante non dimenticarsi che “l’economia è ancora più importante se ha anche un valore sociale e se riesce a dare contributo a collettività”.

“Montefalco – ha aggiunto – è un felice esempio perché questi luoghi di bellezza, San Francesco e le chiese del centro storico come Sant’Agostino, sono un importante messaggio per chi viene a visitare questa città, un messaggio che dice che questi luoghi sono tornati di nuovo attrattivi dopo il terremoto, e che hanno delle eccellenze uniche da mostrare loro. E questo anche grazie all’importante aiuto di aziende del territorio che hanno contribuito agli interventi di restauro e che hanno permesso di tutelare un bene comune che è una risorsa eccezionale per il turismo. Chi viene a Montefalco può trovare eccellenze a tutto tondo, dal vino al mangiare, dal paesaggio all’arte e alla cultura”.

“Il racconto di Montefalco è importante – ha sottolineato Amilcare Pambuffetti, presidente del Consorzio Tutela Vini Montefalco – la produzione, nell’arco di qualche decennio, ha avuto una crescita esponenziale, ora le cantine sono oltre 70, 3000 gli ettari vitati, milioni le bottiglie prodotte. E’ il risultato di uno sforzo collettivo delle singole aziende e delle istituzioni che, anche se non sempre coordinati, hanno saputo dirigersi comunque verso un obiettivo comune. Uno sforzo importante, deciso, ma anche chiaro e preciso che ora ripaga a pieno. Ma le cose non succedono casualmente.

Il vino, il Sagrantino in questo caso, è un esempio. L’esempio di come l’amore di una collettività ha reso possibile questi risultati. Era una sfida qualche anno fa, ma vanno affrontate con la passione dei singoli, ma senza perdere di vista il traguardo. E il Sagrantino non ha ancora finito la sua crescita, ha tutte le carte in regola per diventare uno dei vini più conosciuti al mondo”.

“Gli esempi virtuosi vanno valorizzati anche oltre i confini territoriali; l’esperienza come quella di Montefalco deve essere messa in rete con analoghi esempi in altre parti d’Italia perché hanno un ruolo determinante per la promozione di un territorio come di un intero Paese. E questo è quello che stiamo cercando di fare – ha sottolineato Paolo Morbidoni, portavoce nazionale delle Strade del Vino dell’Olio e dei Sapori d’Italia – cerchiamo connessioni nel territorio, cerchiamo di portare in giro per l’Italia virtuosi esempi come quello di Montefalco. E’ importante che ci sia una collaborazione stretta tra aziende e istituzioni, capacità di fare impresa e di inserirsi nel territorio. Ma ancora di più è necessario supportare questa crescita condivisa con un’adeguata rete di servizi. L’Umbria è un equilibrio sottilissimo tra spiritualità, che ancora si vive, capacità di fare impresa e tutela di un patrimonio unico che può essere vissuto in maniera unica. L’Umbria è una regione autentica e con servizi all’altezza riuscirà a essere attrattiva 365 giorni l’anno”.

Il forum è quindi proseguito con i due approfondimenti nazionali: il primo dedicato al Food,  coordinato da Alessio Miliani (Fertitecnica Colfiorito), a cui hanno partecipato Antonio Carstulovich (Ferrarelle), Pierluca Antolini (DeAgostini Capital Funds SGR) e Nicola Ricci (Molitoria Umbra), partendo dai dati illustrati da Marco Raimondi (Istituto di ricerca IRI di Milano).

Fabio Bernini (BeFood) ha coordinato l’incontro a cui hanno preso parte Steven Giuntini (Landini Giuntini), Claudio Sciurpa (Vitakraft), Pier Giovanni Capellino (Almo Nature), Leonardo Leonardi (Università di Perugia, Facoltà di Veterinaria) e Giorgio Scassini (BeFood).

Ospite d’onore del Forum economico Suor Alessandra Smerilli, docente della Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione e autrice del libro “Benedetta Economia” che si è confrontata s mercato e pensiero francescano con Antonio Baldaccini, Ceo di Umbragroup.

A chiudere la giornata di lavoro, la tavola rotonda: “I fattori di successo delle aziende umbre” con Antonio Perrone (Centro Siderurgico Italiano), Massimo Marotta (Dewalt Industrial Tools), Enzo Marcaccioli (Pucciufficio), Giovanni Bartoloni (Sitem), Manuel Boccolini (Manini Prefabbricati), Mariella Bianchi (Molitoria Umbra), Massimo Barazzetta (Banca Popolare di Spoleto) e Mauro Calzola (Tetra Engineering).

 

L'articolo Food e Pet fanno bene all’economia proviene da CUORECONOMICO.



Subscribe to RSS Feed
Other Related Blogs

Link to Category: Business Blogs


Or if you prefer use one of our linkware images? Click here